Noce
FALEGNAMERIA BOSIO SAGL

NOCE COMUNE (JÚGLANS)

WALNUSSBAUM, EDELNUSS / NOYER COMMUN

ALBERO VIGOROSO, DALLE PROPORZIONI ARMONIOSE. IN POSIZIONE ISOLATA POSSIEDE UNA CHIOMA ARIOSA DI FORMA ARROTONDATA. PUÒ RAGGIUNGERE FINO A 30 m DI ALTEZZA, 1.5 m DI DIAMETRO ED UN'ETÀ DI 400 ANNI. ALL'ETÀ DI 60-90 ANNI, IN CONDIZIONI FAVOREVOLI, PUÒ RAGGIUNGERE DAI 15 AI 20 m DI ALTEZZA. PER RAGGIUNGERE UNO SVILUPPO OTTIMALE ESIGE UN TERRENO LEGGERO, PROFONDO, RICCO DI ELEMENTI NUTRITIVI E BEN DRENATO, NONCHÉ UN CLIMA SIMILE A QUELLO DELLE REGIONI VITICOLE.

I GIOVANI NOCI PRESENTANO UNA CORTECCIA LISCIA, DA GRIGIO-CENERE A GRIGIO-BRUNO CHE CON L'ETÀ SI TRASFORMA IN UN RITIDOMA GRIGIO PROFONDAMENTE SCREPOLATO. UN ALBURNO DA BIANCASTRO A GRIGIASTRO, CHE PUÒ ESSERE ASSAI SPESSO NEGLI ESEMPLARI GIOVANI, CIRCONDA UN DURAME MEDIAMENTE COMPATTO, DA GRIGIO-BRUNO A BRUNO SCURO, ABBASTANZA DURO, POCO FLESSIBILE E PERCORSO DA VENATURE SCURE.

IL NOCE E LE QUATTRO STAGIONI:

SICCOME IL SUO LEGNO ALLO STATO SECCO È MOLTO RESISTENTE E DOTATO DI UNA MAGNIFICA COLORAZIONE E, VISTO CHE DIVENTA SEMPRE PIÙ RARO, IL NOCE FA PARTE DELLE ESSENZE PIÙ RICERCATE. IL COLORE E LA STRUTTURA DEL LEGNO POSSONO VARIARE NOTEVOLMENTE IN FUNZIONE DEL CLIMA, DELLA SITUAZIONE E DELLA COMPOSIZIONE DEL TERRENO. IL LEGNO D'ORIGINE ITALIANA SI DISTINGUE DA QUELLO PROVENIENTE DALLA GERMANIA O DALLA SVIZZERA PER IL SUO DISEGNO PIÙ MARCATO E LA SUA COLORAZIONE PIÙ ROSSASTRA. IL NOCE DEL CAUCASO INVECE HA UNA COLORAZIONE DECISAMENTE PIÙ NERA. IL LEGNAME CHE PRESENTA LA MIGLIORE VENATURA E LA TINTA PIÙ BELLA PROVIENE DALLA FRANCIA.

SICCOME SI LASCIA LAVORARE FACILMENTE ED ASSUME UNA BELLA LEVIGATEZZA, IL SUO LEGNO È SFRUTTATO PER LA FABBRICAZIONE DI MOBILI (SOPRATTUTTO IL LEGNO A TINTA SCURA O FIAMMATA), PER I RIVESTIMENTI, LA FABBRICAZIONE DI ORGANI, DI PIANOFORTI ED OGGETTI D'ARTE, IN EBANISTERIA E SCULTURA E, DA MOLTISSIMO TEMPO, PER I CALCI DI FUCILI E BALESTRE. PLACCATURE DI GRANDE VALORE, DALLA MAGNIFICA VENATURA, SONO RICAVATE DAL LEGNO DELLE DIVARICAZIONI, DALLA BASE DEL TRONCO O DAL CEPPO. DA CERTE ESCRESCENZE DEL TRONCO SI RICAVANO PLACCATURE MOLTO RICERCATE DI NODO DI NOCE.

- DRUPE ANCORA VERDI SU RAMOSCELLI DELL'ANNO;

- PAGINA SUPERIORE E FOGLIOLINE INEGUALI;

- GEMMA TERMINALE E AMENTI MASCHILI IN BOCCIOLO;

- TRONCO TOZZO DALLA CORTECCIA GRIGIO CHIARO SCREPOLATA.